E ARRIVA IL SECONDO POSTO... A UN PASSO DAL SUCCESSO PIENO! 


Esaltante prestazione di squadra del team Aromitalia - Vaiano - Fondriest nella seconda edizione del “Gran Premio della Liberazione Pink”, gara internazionale U.C.I. 1.2 andata in scena sulle strade di Roma. Rasa Leleivyte ha sfiorato il successo nella gara corsa sullo spettacolare circuito delle Terme di Caracalla, lungo sei chilometri ed affrontato per ben 16 volte. La prima parte di gara è stata ben controllata da Alessia Bulleri, da Alessia Martini, dalla campionessa nazionale del Sud Africa Heidi Dalton e da Lija Laizane.

A meno due tornate dalla conclusione ecco l’azione che ha deciso la corsa. La campionessa nazionale di Lettonia Lija Laizane, seguendo la perfetta tattica studiata a tavolino dal DS Paolo Baldi, ha pilotato al comando del gruppo Rasa Leleivyte ed Elena Franchi. A questo punto la piccola scalatrice di Fiorenzuola d’Arda, reduce dal quarto posto colto al “Giro dei Cinque Comuni”, ha sferrato un attacco secco e deciso, che ha fatto letteralmente “esplodere” la corsa. Sulla ruota della tenace atleta piacentina si è portata immediatamente Rasa Leleivyte ed in seconda battuta le due atlete del team Alè Marta Bastianelli e Soraya Paladin.

La Franchi, nella prima parte dell’ultimo giro, si è messa a completa disposizione della più veloce compagna di squadra, tirando “a tutta” per permettere alla fuga di guadagnare più margine di vantaggio possibile sulle immediate inseguitrici. Esaurito lo splendido lavoro dell’ex maglia azzurra ai mondiali junior di “Toscana 2013” è stata Rasa Leleivyte a sferrare l’ultimo attacco. La bella azione dell’ex campionessa europea U23, settima classificata quest’anno al “Giro delle Fiandre U.C.I. WWT”, si è conclusa in vista del traguardo. Ottimo secondo posto, quindi, per l’atleta lituana, al termine di una corsa disputata con saggezza tattica, tanta grinta e grande cuore.

La positiva giornata della squadra di patron Stefano Giugni è stata resa ancor più bella dall’ottavo posto di Elena Franchi. “Abbiamo disputato una grande gara - ha affermato il presidente del sodalizio pratese al termine della manifestazione - mi congratulo con tutte le ragazze per il grande spettacolo che hanno messo in scena in una gara così prestigiosa. La vittoria è sfuggita davvero per poco, ma correndo sempre così sono certo che ci toglieremo tante altre belle soddisfazioni.”

ORDINE D’ARRIVO “GRAN PREMIO DELLA LIBERAZIONE PINK U.C.I. 1.2” A ROMA: 
1) Marta Bastianelli (Alè - Cipollini - Galassia) Km 96 in 2h35’ alla media di 37,161 Km/h
2) Rasa Leleivyte (Aromitalia - Vaiano - Fondriest)
3) Soraya Paladin (Alè - Cipollini - Galassia) a 13”
4) Letizia Paternoster (Veneto) a 19”
5) Silvia Persico (Team Valcar - PBM)
6) Michela Pavin (GS Top Girls - Fassa Bortolo)
7) Michela Balducci (Team Giusefredi - Bianchi)
8) Elena Franchi (Aromitalia - Vaiano - Fondriest)
9) Marta Cavalli (Team Valcar - PBM)
10) Ilaria Sanguineti (BePink - Cogeas)

Scrivi commento

Commenti: 0